Arte e musica insieme per insegnare ai bambini che i linguaggi utilizzati da pittori e compositori possono essere compresi da tutti. Anche dai più piccoli.

 In Notizie

‘Arte e Musica’ è uno degli eventi del Festival dei Bambini-Nuovi Mondi curato dalla sezione didattica del Polo Museale Fiorentino. Questo pomeriggio, nelle sale della pittura del Trecento, al primo piano della Galleria dell’Accademia, i bambini sono stati accompagnati alla scoperta di alcuni dipinti. Con loro l’assessora all’educazione e alle politiche giovanili Cristina Giachi. Il commento e la lettura delle opere erano a due voci: un’operatrice della sezione didattica del polo museale ha guidato i giovani visitatori alla comprensione del tema trattato, mentre alcuni allievi del conservatorio Luigi Cherubini hanno eseguito brani musicali che spaziavano dal medioevo al rinascimento, dal barocco al contemporaneo, dal repertorio colto alla musica popolare e all’improvvisazione. Per la sezione didattica del polo museale fiorentino è intervenuta Irene Martinelli. Per il conservatorio Cherubini hanno eseguito brani Giovanni Mellone, liuto (classe del professor Francesco Romano); Johanna Lopez, Urska Cvetko, Lenka Molcanyiova, flauti dolci, (classe del professor David Bellugi); Victor Chistol, Antonio Zappavigna, Angela Arcuri e Carmelo Lombardo fisarmoniche (classe del professor Ivano Battiston); Kevin Mucaj, Francesco Cappelletti, violini (classe del professor Claudio Maffei).  Questa mattina, invece, a Palazzo Davanzati era in programma ‘Alla scoperta di un’antica dimora fiorentina’. Come in una caccia al tesoro, a tutti i giovani visitatori è stata distribuita una mappa per orientarsi nel ‘labirinto’ degli ambienti dell’antico palazzo. Per il Polo Museale è intervenuta Ilenia Ulivi. Domani a Palazzo Pitti (alle 10 e alle 11.30) c’è l’evento, curato sempre dal Polo Museale Fiorentino, ‘La Reggia delle meraviglie’ il <<percorso per conoscere il palazzo costruito da Luca Pitti divenuto poi una reggia principesca con i Medici, gli Asburgo, i Lorena e i Savoia. Tre secoli di trasformazioni che apparentemente non traspaiono dalla facciata possente e austera in sintonia con il gusto fiorentino rinascimentale, ma che si rivelano nel segreto delle sue stanze multicolori, sorprendenti e da sogno>>. Sono previsti interventi di Elena Capretti e Elisabetta Morici. Tutte le attività sono gratuite per i bambini e per un solo adulto accompagnatore. La prenotazione è obbligatoria sul sito web:
www.festivalbambini.it

Recent Posts

Leave a Comment

Scrivimi!

Hai un consiglio, un suggerimento, una richiesta da farmi? Scrivimi!

Not readable? Change text.