‘Infiorata’ per Fra’ Girolamo Savonarola a 516 anni dalla morte

 In Varie

Il 23 maggio del 1498 il frate domenicano Girolamo Savonarola, priore del convento di San Marco, veniva impiccato ed arso sul rogo in piazza della Signoria, per la sua accesa predicazione contro la chiesa corrotta dell’epoca. E oggi, questo 516° anniversario della sua morte, è stato celebrato con la tradizionale ‘Infiorata’.
La cerimonia prevede lo spargimento di petali di rose sulla lapide circolare situata sul lastrico della piazza, punto esatto dove fu impiccato e arso Frà Girolamo Savonarola assieme ai suoi due confratelli, Fra’ Domenico Buonvicini da Pescia e Fra’ Silvestro Maruffi da Firenze.
La ‘Infiorata’, alla quale ha preso parte l’assessora all’educazione  Cristina Giachi, prende origine dalla pietosa, spontanea iniziativa popolare che vide, la mattina dopo la morte del predicatore, il luogo del supplizio coperto di fiori.
Il programma della giornata prevedeva la santa messa nella Cappella dei Priori e poi l’Infiorata in piazza della Signoria. Subito dopo il corteo della Repubblica Fiorentina si è recato fino al Ponte Vecchio dove verranno gettati i fiori in Arno.

Recent Posts

Leave a Comment

Scrivimi!

Hai un consiglio, un suggerimento, una richiesta da farmi? Scrivimi!

Not readable? Change text.