Festival dei Bambini-Nuovi Mondi, a Firenze tre giorni di eventi che trasformeranno piazze e palazzi del centro in luoghi di incontro, gioco e apprendimento

 In Notizie

Un festival per i bambini dove monumenti, musei, dimore storiche,
tesori d’arte, scienza e natura, itinerari urbani e chiese si aprono e
diventano luoghi di dibattito, d’esposizione e di spettacolo. Con
oltre 200 eventi a ingresso gratuito, dal 4 al 6 aprile Firenze si
trasformerà in un ‘Paese delle meraviglie’, tra laboratori, cinema,
fumetti, videogiochi, arte e musica. E’ la prima edizione del Festival
dei Bambini – Nuovi Mondi, organizzato dall’assessorato all’educazione
del Comune di Firenze insieme alla società ‘Codice. Idee per la
cultura’.
Protagonisti dei tre giorni tutti i bambini da 0 a 13 anni. Più di
cinquanta le sedi che si animeranno con iniziative tra le quali
Palazzo Vecchio, Palazzo Pitti, le Murate. Sei le aree tematiche
all’interno delle quali i bambini potranno divertirsi: ‘gioco’ (sport,
danza, giochi di squadra, workshop di circo), ‘guardo’ (mostre,
cinema, teatro), ‘ascolto’ (concerti, letture, incontri, dibattiti per
adulti), ‘cresco’ (laboratori sui mestieri, artigianato, nuove
tecnologie, funzionamento istituzioni), ‘scopro’ (storia, arte,
scienza, ecologia e alimentazione). Tra le tante iniziative, anche
visite nei musei e nelle botteghe storiche cittadine, così come
concerti (il 5/4 in piazza Signoria c’e’ il Maggio musicale diretto da
Zubin Mehta) e divertimenti allestiti dalle aziende che collaborano
con l’evento.
<<Firenze accoglie molto volentieri questo primo festival dei bambini
ci aspettano tre giorni densi di iniziative, visite e incontri tutti
dedicati ai più piccoli, ai loro genitori, a chi ha un animo curioso e
vuole mettersi in gioco. Si tratta di un esperimento che
l’amministrazione ha colto al volo perché i bambini sono i nostri
primi cittadini e i cittadini di domani>>. Lo detto il vicesindaco
Dario Nardella intervendo, ieri mattina in Palazzo Vecchio, alla
presentazione del Festival dei Bambini-Nuovi Mondi.
<<Una città – ha aggiunto il vicesindaco – non è grande solo per la sua
cultura, la sua storia, la sua capacità economica, ma anche e
soprattutto per l’attenzione che dedica ai più piccoli. Con questo
festival siamo orgogliosi di dimostrare che per noi sono una
priorità>>.
<<Il Festival dei Bambini è per Codice il naturale sviluppo di un lungo
lavoro nel mondo dell’educational – ha rilevato Vittorio Bo presidente
di ‘Codice. Idee per la cultura’ – e il punto di partenza per una
nuova sfida. La dimensione dell’infanzia deve essere rappresentata
prima di tutto dai protagonisti stessi e noi dobbiamo essere in grado
di ascoltare, aiutare e capire i bisogni, i mutamenti e le energie che
risiedono in ogni bambino. Con questo Festival vogliamo dare voce e
significato alle diversità e alle individualità di ogni singolo
bambino, che potrà vivere questi tre giorni con allegria, curiosità,
partecipazione e voglia di cambiare. Per loro e per il nostro futuro>>.
<<L’idea di inaugurare a Firenze un Festival dei Bambini – ha spiegato
l’assessora all’educazione Cristina Giachi – nasce dal desiderio di
valorizzare l’impegno della città nei confronti dell’educazione e
della formazione dei bambini-cittadini, attraverso un percorso di
esperienze di creatività e di partecipazione, di scambio di valori e
di conoscenze. Un progetto di rilievo nazionale e punto d’incontro
delle migliori esperienze didattiche e divulgative disponibili sul
territorio
per promuovere l’immagine di Firenze come città a misura di bambino,
come è nella sua storia e tradizione e come dimostra lo straordinario
progetto che ha ispirato le nostre ‘Chiavi della Città’, il pacchetto
di iniziative e progetti formativi che l’assessorato offre ai ragazzi
delle scuole dell’infanzia, delle primarie e delle secondarie di primo
grado>>.
<<Firenze – ha sottolineato Sergio Risaliti, direttore artistico del
Festival – ha reso grande il mondo, i bambini fanno la grandezza di
Firenze. In questa inversione di prospettiva sta il senso
dell’iniziativa. I nuovi mondi sono a portata dei bambini. I bambini
sono il mondo che si rinnova continuamente e questo ci obbliga a
prendere in seria considerazione la loro intelligenza e sensibilità,
il loro punto di vista, la loro grandissima apertura mentale. Più
degli adulti sono aperti e curiosi. Per questo dobbiamo tutelare la
loro vita spirituale e aver cura della loro crescita, in tutti i
sensi. Nel gioco e nella responsabilità, con creatività e serietà.
Aiutandoli nella difficile e complessa esperienza della vita, a stare
al mondo con gli altri, a farsi grandi tra gli adulti. Con questo
spirito aiuteremo noi stessi a essere migliori e ancora bambini.
Grazie quindi a quanti con grande generosità hanno dato un contributo
fattivo proponendo bellissime iniziative. Grazie a tutti i bambini>>

Recent Posts

Leave a Comment

Scrivimi!

Hai un consiglio, un suggerimento, una richiesta da farmi? Scrivimi!

Not readable? Change text.