Skip links

Duecento pazienti in quarantena assisititi ogni giorno dalla protezione civile del Comune di Firenze

Sono 200 i pazienti in quarantena assisititi ogni giorno dagli operatori della protezione civile del Comune di Firenze. Il Centro operativo comunale (Coc) è attivo dal 25 febbraio scorso in forma plenaria (ovvero con tutte le funzioni) ed opera ininterrottamente per la gestione degli aspetti relativi all’emergenza. I suoi operatori agiscono e si confrontano (anche mediante videoconferenza) per la risoluzione delle problematiche impiegando tutte le risorse disponibili dell’amministrazione, ed interfacciandosi con altri enti e servizi pubblici
La sala Operativa Comunale di protezione civile è la struttura di interfaccia diretta con il cittadino e sta operando 24 ore su 24 per la gestione delle emergenze. Ai pazienti in quarantena porta farmaci e pasti a domicilio. Numerosissime sono le chiamate ricevute (più di 400) relative alle problematiche più varie, dalle segnalazioni per la carenza di mascherine, alle esigenze di assistenza agli anziani (per il quale Comune ha attivato un numero dedicato 0553282200, in aggiunta alla croce rossa per la consegna pasti), alla richiesta informazioni su attività consentite e servizi assistenziali.
“Da tre settimane i nostri operatori stanno lavorando senza sosta – ha sottolineato la vicesindaca e assessora alla protezione civile Cristina Giachi – le emergenze sono svariate e, soprattutto, è tanta l’attività di pianficazione. Non possiamo sapere quale sarà l’evoluzione della pandemia ma vogliamo non lasciare niente al caso ed essere in grado di sostenere numeri elevati di persone in quarantena. Io voglio soprattutto ringraziare tutto il personale di protezione civile, i dipendenti e i volontari perché stanno lavorando molto e lo fanno con disponibilità, intelligenza e gentilezza. Per noi amministratori sono una risorsa indispensabile in questa fase delicata”. (fn)