Skip links

Il Liceo Artistico di Porta Romana festeggia nel Salone dei Cinquecento i suoi 150 anni

La grande festa per celebrare i suoi primi 150 anni era in programma questa mattina nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. Sì, il Liceo Artistico di Porta Romana (che però tutti i fiorentini chiamano ancora con la vecchia dicitura di ‘Istituto d’Arte’) è una delle scuole più antiche di Italia.
Dal 9 al 13 aprile la scuola festeggia il compleanno con mostre, performance, installazioni realizzate da studenti e docenti, incontri (come quello di apertura delle celebrazioni di stamani in Palazzo Vecchio) per ricordare la sua storia e porte aperte per mostrare alla città le sue eccellenze.
Il sindaco Dario Nardella ha definito “speciale” questo giorno di festeggiamenti proprio perché si incontrano gli studenti di varie epoche: “Significa – ha continuato – che c’è un amore concreto che ha legato generazioni intorno a questa scuola, una vera e propria fucina di talenti capaci di coniugare la qualità dell’educazione con la capacità di avviare al mondo del lavoro tanti giovani. Non è vero che con la cultura non si mangia: ci sono tante professioni nel campo del design, della moda, dell’arte, del restauro” e sono “tutte professioni richieste”.
«È un punto di riferimento per Firenze – ha sottolineato la vicesindaca e assessora all’educazione Cristina Giachi nel suo saluto – ed un luogo dove il talento artistico trova casa».
“Il nostro motto – ha detto la preside Laura Lozzi – è tradizione e innovazione. Ci immergiamo nel contesto artistico senza scordare il passato perché noi siamo qui grazie al passato”, dando anche attenzione “al futuro”.
Tra le iniziative sono previste tre giornate di studio in cui storici e critici d’arte incontreranno gli studenti per confrontarsi sulla storia dell’istituto, sull’arte e sul suo ruolo educativo dell’arte e la mostra in Gipsoteca «Opere dagli Archivi di Porta Romana: gli allievi dalla Scuola di Santa Croce all’Istituto d’Arte», che presenta per la prima volta elaborati storici dell’Istituto.