Skip links

Terremoto Mugello, prosegue l’intervento della colonna mobile di Firenze della protezione civile

Prosegue in Mugello l’attività della colonna mobile di Firenze della protezione civile. Introdotta nei mesi scorsi grazie ad una proposta unitaria dell’Anci (che ha riguardato, oltre alla nostra, altre 13 città italiane), è intervenuta, per la prima volta dalla sua costituzione, proprio dopo il sisma dello scorso dicembre.
“Ci siamo subito attivati – ha ricordato la vicesindaca Cristina Giachi, che ha anche la delega alla protezione civile – in supporto alle amministrazioni locali per le esigenze di assistenza alla popolazione con risorse a livello regionale”.
Dal 21 dicembre la colonna mobile, con il proprio personale e con il coinvolgimento di altre direzioni, sta svolgendo, tra l’altro, attività di supporto per la gestione delle verifiche di agibilità sismica (in collaborazione con il genio civile regionale) attività di informazione alla popolazione e supporto tecnico per la progettazione di infrastrutture necessarie per il superamento dell’emergenza. L’attività ha visto l’impiego, ad oggi, di 28 persone (a rotazione) per complessivi 120 turni di servizio.
“Anche grazie alla colonna mobile – ha sottolineato la vicesindaca Giachi – continuiamo a garantire la continuità amministrativa nei centri colpiti dal terremoto di dicembre”.