Firenze commemora Mario Luzi premiando nove giovani poeti

 In Notizie
In Palazzo Vecchio l’assessora all’educazione Giachi ha consegnato gli attestati ai vincitori del concorso intitolato al senatore a vita

Firenze rende omaggio alla sua poesia. Con una mattinata intera, oggi, dedicata ai versi, ai suoni, alle emozioni, di uno dei grandi del Novecento, Mario Luzi. A nove anni dalla scomparsa del senatore a vita, l’ultimo protagonista della stagione dell’ermetismo, l’assessorato all’educazione lo ha commemorato, nel Salone dei Duecento, con la premiazione dei vincitori della terza edizione del concorso ‘Firenze per Mario Luzi’ (http://www.chiavidellacitta.it/firenzepermarioluzi/) realizzato in collaborazione con il quotidiano La Nazione e riservato agli studenti che frequentano le scuole secondarie di primo e secondo grado della Toscana.
Hanno partecipato, complessivamente, 126 studenti di 13 istituti.
Primo premio ex aequo a Erika Casula (liceo linguistico Virgilio di Empoli) per ‘Come Paolo e Francesca’ e Alessandro Tonelli (scuola secondaria di primo grado di Terricciola) che ha presentato ‘L’onda’. Il secondo a Lorenzo Stefanelli (scuola secondaria di primo grado di Terricciola) per ‘Scrivere una poesia’. Terzo premio a Stefano Bacciottini (scuola secondaria di primo grado Folgore da San Gimignano) autore di ‘Kappa’.
Segnalazioni per ‘I difficili 14 anni’ di Patrizia Aprigliano (scuola secondaria di primo grado Giovanni della Casa di Borgo San Lorenzo), ‘Stiamo ormai insieme’ di Franco Catanzaro (liceo Dante di Firenze), ‘La vita’ di Riccardo Cinelli (scuola secondaria di primo grado di Semproniano), ‘Un viaggio’ di Elia Fathi Elia (scuola secondaria di primo grado Italo Calvino di Firenze) e ‘No’ di Riccardo Sacchetti (scuola secondaria di primo grado Masaccio di Firenze)
«La poesia è lo sguardo che trova posto a tutte le cose, anche a quelle più brutte – ha sottolineato l’assessora all’educazione Cristina Giachi nel suo saluto – non a caso Mario Luzi scrisse versi bellissimi per la strage di via dei Georgofili: è riuscito a cogliere tutta l’amarezza, tutto il dolore di quel momento ma la poesia si conclude tre volte con la parola pace. Luzi è stato capace di trovare un senso anche a un episodio tra i più gravi della nostra storia».
«La bellezza che si esprime nella poesia è per tutti – ha concluso l’assessora all’educazione – e per questo spero che questo giorno e l’incontro con questo grande poeta e le sue parole vi accompagni sempre»
La cerimonia si è aperta con la proiezione del film dedicato a Luzi e la lectio magistralis del professor Marco Marchi, docente di letteratura moderna e contemporanea all’università di Firenze. Era presente anche il figlio del poeta, Gianni Luzi. Subito dopo c’è stata la proclamazione dei vincitori, premiati dall’assessora Giachi e il giornalista de ‘La Nazione’ Luigi Ceccherini. La giuria era composta dal professor Marco Marchi, Gloria Manghetti, Nicoletta Mainardi, Giacomo Trinci, Elena Gori e Marco Menicacci.
Mario Luzi, è nato nel 1914 e morto nel 2005. Al 1935 risale la sua prima raccolta, «La barca», cui è seguito «Avvento notturno» (1940), testo esemplare dell’Ermetismo fiorentino. Foltissima la produzione successiva, che scandisce le tappe e gli sviluppi di un itinerario poetico fra i più ricchi e coerenti del Novecento italiano: «Un brindisi» (1946), «Quaderno gotico» (1947), «Primizie del deserto» (1952), «Onore del vero» (1957), confluiti con altri versi sparsi in «Il giusto della vita» (1960), «Nel magma» (1963), «Dal fondo delle campagne» (1965), «Su fondamenti invisibili» (1971), «Al fuoco della controversia» (1978, premio Viareggio), «Per il battesimo dei nostri frammenti» (1985), «Frasi e incisi di un canto salutare» (1990), «Viaggio terrestre e celeste di Simone Martini» (1994), cui vanno aggiunti i poemetti drammatici inclusi in «Teatro» (1993) e i testi teatrali «Pontormo» (1995), «Io, Paola, la commediante» (1992) e «Ceneri e ardori» (1997). (fn)

Recent Posts

Leave a Comment

Scrivimi!

Hai un consiglio, un suggerimento, una richiesta da farmi? Scrivimi!

Not readable? Change text.